Archivi categoria: Manovra correttiva 2010

Manovra correttiva 2010: impresa in un giorno SCIA (art. 49 c. 4-bis)

Viene introdotta la SCIA (segnalazione certificata di inizio attività) mediante la quale ogni atto e/o autorizzazione richiesta per l’esercizio di attività imprenditoriale, commerciale o artigianale il cui rilascio dipenda esclusivamente dall’accertamento del possesso di requisiti di legge e non da limiti settoriali (somministrazione alimenti e bevande, ecc.), è sostituito da una autocertificazione dell’interessato e di tecnici abilitati, con esclusione dei casi in cui sono previsti vincoli ambientali, paesaggistici o culturali o di settori particolari (difesa, pubblica sicurezza, immigrazione, giustizia, ecc..).
L’attività può quindi essere iniziata già dalla data di presentazione della segnalazione all’amministrazione competente.
L’amministrazione ha 60 giorni di tempo per verificare e adottare i provvedimenti necessari in caso di carenza dei requisiti.

Manovra correttiva 2010: divieto compensazione in F24 in presenza di ruoli scaduti (art. 31)

A partire dal 1 gennaio 2011, in presenza di debiti scaduti iscritti a ruolo (cartelle esattoriali) di importo superiore ad euro 1.500, non si potrà procedere a compensazione di crediti di imposta in F24 se non per gli importi che eccedono tali debiti non pagati.
In caso di compensazione non consentita si applicherà la sanzione del 50% di quanto compensato indebitamente.
Con modalità da definire sarà possibile utilizzare i crediti d’imposta in compensazione di debiti iscritti a ruolo.